Un undicesimo posto che non lascia l’amaro in bocca

Verissimo…. Lo speravamo con tutto il cuore di riuscire a ribadire la nostra forza e  far gustare anche in finale il nostro show, che ancora oggi siamo certi sia uno spettacolo vero.

Ma così non è stato. In fondo le gare sono questo: arrivare pronti, al massimo delle proprie possibilità, senza rimorsi, cercare di dare il massimo sul campo e attendere. Nel nostro caso attendere un numero, che speravamo desse la giusta ricompensa, seppur simbolica ma tanto desiderata, al duro lavoro di un anno.

All’uscita dello stadio, subito dopo la semifinale, tutti i componenti si sono accorti che la performance non era stata perfetta, al massimo delle possibilità. Anche i più giovani, emozionati ma decisi, hanno dimostrato una grande maturità tecnica nel comprendere che lo spettacolo all’inizio è stato decisamente incerto.

Molte parole di fronte al cartello dei punteggi: due punti ci separavano dall’ambito posto in finale. E se avessimo fatto tutto perfetto? bhè… due punti sono tanti. Non li avremmo certo presi tirando il tempo alla perfezione. Non sarebbe stato sufficiente. E allora? come mai?
Prima di tutto la gara non la facciamo certo da soli: glialtri gruppi come noi crescono o rallentano dando vita ad una classifica, per lo meno nella fascia dal 4° posto in giù, molto variabile. Noi come loro, quest’anno abbiamo ambito ad una finale da 70 punti in sù. Un bel traguardo per noi che abbiamo fatto una stagione difficile e tutta scombinata.

Direi che questo undicesimo posto (in fondo è un undicesimo posto tra le migliori in Europa!) ci rappresenta benissimo e ci premia per aver tirato fuori una grinta inaspettata e per aver realizzato una meravigliosa ripresa.
Rappresenta un germoglio forte e ambizioso che vuole fare molto di più nella prossima stagione. Una squadra che ha messo le basi per un 2014 solido e convincente.

Con questa ottica questi 68 punti e rotti sono un grande traguardo; e chi ha vissuto con noi questo 2013 capirà bene di cosa sto parlando. Premia chi ha iniziato con noi questa avventura proprio questa stagione, premia chi da tempo marcia con noi e non si è arreso, premia chi ha collaborato con noi con il sorriso e la disponibilià, premia chi ha guidato la nostra squadra superando mille difficoltà puntando comunque al massimo.

Nessun rimorso, nessun amaro in bocca. Siamo stati grandiosi. E chi vuole unirsi a questa squadra di matti che guardano il cielo con il sorriso si faccia avanti. Nessuna sfida è più bella di questo.

SU DE GASS SECUTORES!!!!

Enrico D.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *