Besana Secutores + Mosson: il primo Progetto Italiano di Collaborazione tra Drum Corps, una nuova Sfida “Made in Italy”

Il 2015 è un anno speciale per i Drum Corp in Italia e il motore di questo cambiamento è la nostra
associazione con i Secutores!
Consapevoli di poter accedere alle competizioni europee solo con un prodotto di livello e qualità e dopo aver concluso con successo due edizioni dell’Xtra Camp la scorsa estate, è nata una collaborazione intensa e proficua con il gruppo Vicentino di Mosson.
In questa grande avventura piano piano si sono avvicinati anche altri gruppi e altri singoli musicisti che nel tempo hanno indossato varie uniformi, per dimostrare ancora una volta che la musica non ha confini, in questo momento Besana rappresenta il punto di riferimento italiano del movimento Drum Corp!

Mosson-Secutores nel 2015 porterà in campo un drill show dai grandi numeri: 50 musicisti (24 brass, 11 drum line, 8 color guard, 7 percussion front ensemble, 2 drum major) uno staff di oltre 20 persone che collabora senza barriere geografiche e temporali, un gruppo che ha tutti i requisiti per ben figurare sui campi italiani ed europei!
Il design team che lavora al drill è guidato dall’americano Preston Howard che ha così commentato la sua riconferma: “Sono passati alcuni anni da quando ho incontrato Besana e tutte le persone fantastiche dell’associazione, è’ stato un privilegio e una gioia per me essere accolto in questa “famiglia”! Sono entusiasta che quest’anno potranno essere nuovamente in campo e che dimostreranno il loro talento con Mosson. Questi due Drum Corp Italiani si sono affrontati in competizione sul campo per molti anni ed è fantastico sapere che ora hanno unito le loro forze. Sono incredibilmente onorato e contento di lavorare con tutti loro quest’anno! Non vedo l’ora di rivedere i miei vecchi amici e incontrarne di nuovi!”
La preparazione del nuovo spettacolo, il cui titolo è ancora top-secret, è in pieno fermento, vi terremo aggiornati, stay tuned e… SU DE GAS!

Tratto da Il Tuba di Chersicla #4

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *